Riccardo Cecchini: "Urban Fitness? Ero scettico e invece…"

UrbanFitness_RiccardoCecchini4

Anche Riccardo Cecchini, campione italiano di canoa, ha deciso di sperimentare Urban Fitness, ma non senza un certo scetticismo iniziale. Dopo la prova, tuttavia, il suo punto di vista è cambiato… è lui stesso a spiegarci perché.

UrbanFitness_RiccardoCecchini6“Il mio avvicinamento ad Urban Fitness è avvenuto inizialmente quasi un po’ per caso, tramite conoscenti che me ne avevano parlato. Non nascondo che ero un po’ scettico, quindi ho deciso di fare una piccola ricerca online per informarmi meglio sul metodo e sul brand”.

Del resto, Riccardo non era nuovo all’elettrostimolazione. Racconta infatti:

“Durante la mia carriera mi era già capitato di fare sedute di elettrostimolazione in seguito ad infortuni, per mantenere attivi quei muscoli che non potevo sforzare a causa dei traumi subiti. Tuttavia non mi ha mai convinto veramente: una volta terminata la seduta, la mia impressione era quella di aver solamente riempito il mio tempo con un diversivo, ma nulla di più.”

Ecco dunque l’esperienza con Urban Fitness. E un cambio di prospettiva:

“Poi ho provato il sistema EMS con metodo Urban Fitness. Già nei primi secondi ho sperimentato un reclutamento muscolare intenso. In particolare, sono rimasto positivamente impressionato sentendo lavorare i fasci: sensazione che, allenandomi in modo tradizionale, difficilmente riuscivo a percepire.

UrbanFitness_RiccardoCecchini2Il grosso valore aggiunto di questo sistema rispetto ad una elettrostimolazione tradizionale, per uno sportivo, credo sia proprio la possibilità di lavorare – in full body e in maniera attiva – sul gesto tecnico specifico dello sport che si pratica.

Dal mio punto di vista, la tecnologia EMS di cui si avvale Urban Fitness rappresenta un plus per coloro che praticano sport sia a livello amatoriale che agonistico e le infinite possibilità di personalizzazione degli esercizi propedeutici al gesto tecnico specifico conferiscono al sistema Urban Fitness tutte le carte in regola per essere un punto di riferimento importante per il miglioramento della performance atletica”.